Confederazione

C.K.I. Confederazione Karate Do Italia

In un mondo, quello del karate italiano, dove tutti si dividono vi sono persone che invece vogliono aggregarsi. In un panorama dove il karate è a volte oggetto di contenzioso, di infinite polemiche, di distinguo e di sofismi, c’è qualcosa che accomuna coloro che intendono il karate come momento di unione, di amicizia, di crescita tecnica e spirituale, di conoscenza reciproca.

Ci siamo incontrati per caso ma abbiamo scoperto di avere esigenze comuni e progetti da condividere. Per questo la FEDIKA (Federazione Italiana Karate e Discipline Affini) e l’AKS (Accademia Karate Studio) hanno deciso di percorrere insieme la “via del karate” costituendo la Confederazione Karate-Do Italia.

Non è una nuova ed ennesima federazione, ma un'alleanza amministrativa e collaborativa dove i membri mantengono la propria identità politica e operativa, il cui obiettivo è dare un contributo sostanziale al movimento del karate nel nostro paese. Un luogo comune di confronto e crescita.



Il primo passo è stato mosso a Monsummano Terme, nell'autunno 2010 scorso, con uno stage tecnico che ha riunito, tra tecnici e aspiranti, oltre cento cinture nere. Uno spettacolo bellissimo e, di questi tempi, non è poco. In quell’occasione abbiamo capito che il cammino poteva essere molto lungo ma possibile. Sono seguiti incontri di lavoro con il gruppo della Nazionale nell’ambito della stessa organizzazione internazionale: la WUKF (World Union of Karate-Do Federation).

Stagione Nazionale 2011

Abbiamo lavorato per preparare il primo Campionato Italiano di Kumite che si è svolto il 30 gennaio 2011 a Penne in provincia di Pescara. La giornata si è svolta in un palazzetto all’avanguardia, già sede dei Giochi del Mediterraneo, che ha ospitato 414 atleti e 71 squadre.  A fine marzo 2011 il successo è stato superato a Sabaudia con il primo Campionato Italiano di Kata e la partecipazione di circa 600 atleti e 100 squadre. Una gara memorabile accolta dal comune in grande stile, accompagnata da centinaia di bandiere tricolori che sventolavano sulle note dell'Inno d'Italia e un suggestivo il corteo tricolore che si è snodato per le vie cittadine. Grande partecipazione anche allo Stage Nazionale Confederale di Rimini, dove l'interscambio tecnico e umano è stato oggetto di grande soddisfazione per i partecipanti. Sono state tappe importanti in vista degli eventi internazionali.

Gli appuntamenti Internazionali, che la Confederazione Karate-Do Italia ha affrontato con una rappresentativa di alto profilo sia tecnico che numerico, hanno portato ai vertici del Karate Mondiale ed Europeo coronando il lavoro di squadra fatto fino ad adesso.

Mondiale ed Europeo WUKF 2011

Nel 2012 la famiglia cresce ulteriormente con la TKA Italia (Traditional Karate Association Italia) che entra a far parte della confederazione. Ulteriore conferma ai vertici Europei arriva all'Europeo WUKF Senior and Veterans ad Irwine Scozia con medaglie in quasi tutte le specialità e dove la confederazione si classifica seconda nel medagliere globale.

Continua la scia positiva con ancora sei medaglie al mondiale giovanile di Novi Sad in serbia, di cui ben quattro d'oro ed una per il Superchampion (gara fra i primi classificati di ogni categoria).

Nel 2013 la CKI da il benvenuto nel team a IAKSA (International Amateur Karate/Kickboxing Sport Association) e AKIDO (Accademia Karate Italia Discipline Orientali) ed inizia il suo terzo anno di attività confederale con un grande Campionato Nazionale di karate, specialità kumite, che si è svolto al Multi Eventi Domus Sport nella Repubblica di San Marino. Alla competizione erano presenti circa 500 atleti in rappresentanza di oltre 40 associazioni provenienti da ogni parte d'Italia. Ancora meglio il campionato unificato di Kata. Atleti di svariati gruppi e  sigle si sono confrontati sotto l'occhio attento dei selezionatori per gli eventi internazionali.

Un apprezzato impegno di valore in ambiente internazionale porta il presidente confederale dott. Robi Morreale a passare da vice presidente europeo a vice presidente mondiale WUKF. Guidata dal team internazionale, la rappresentativa nazionale agonistica si mette in luce per le sue doti tecniche ed umane lasciando il segno al Mondiale Senior and Veterans di Bucharest in Romania e l'Europeo All Ages a Sheffield in Inghilterra.

Nel 2014 in continua crescita la confederazione si presenta all'Europeo WUKF All Ages di Verona con la rappresentativa più numerosa in assoluto e con  altrettanti risultati, segno che la strada intrapresa è quella giusta.   

Un lavoro che adesso continua e l’attenzione è concentrata sui prossimi appuntamenti che culmineranno a fine 2014 con il Mondiale Giovanile WUKF in Polonia. Durante questi appuntamenti, siamo certi, incontreremo tanti amici, altre persone che, come noi, pensano che il karate non si vive solo sul tatami, che credono nella forza delle idee e dei progetti, che lavorano sodo con umiltà e dedizione per realizzare un organismo nuovo e vitale.

La nostra iniziativa si rivolge a tutti coloro sono interessati a condividere il nostro progetto, siano essi federazioni, organizzazioni, enti, oppure singole associazioni.